Tersan Puglia è la prima azienda di compostaggio in Europa ad aver ottenuto la certificazione B Corp

Tersan Puglia ha ottenuto la prestigiosa certificazione B Corp. La certificazione è rilasciata dall’ente no-profit B Lab che valuta le imprese in cinque aree: governance, lavoratori, comunità, ambiente e clienti.

Con la certificazione B-Corp, Tersan Puglia dimostra di essere un’impresa rigenerativa, in grado, cioè, di generare valore aggiunto che restituisce alla comunità e al territorio. D’ora in poi, a guidare le scelte dell’azienda non sarà solo il profitto ma il benessere condiviso.

La certificazione è il risultato di un percorso lungo e rigoroso che ha coinvolto tutte le aree aziendali. Alla fine di un’attenta valutazione, Tersan Puglia ha ricevuto un punteggio complessivo di 98.8, ben oltre la soglia di 80 punti necessaria per ottenere la certificazione. 

“Il fatto di essere, da oggi, una B Corp, cioè un’azienda che opera anche per il bene comune, ci inorgoglisce” dichiara Leonardo Delle Foglie, amministratore delegato di Tersan Puglia. “Vogliamo condividere questo importante risultato con tutti i nostri dipendenti. Far parte del 3% di aziende che riescono a conseguire la certificazione è frutto dell’impegno di tutti. Insieme, vogliamo continuare a migliorarci e a creare valore aggiunto.”

Durante il percorso di certificazione, sono stati creati dei comitati “B Corp senior” e “B Corp junior” che supportano il management aziendale nello sviluppo di attività che hanno un impatto positivo sul territorio.

Tra le otto iniziative avviate nel 2023, il progetto “Vita alla terra” rappresenta un esempio virtuoso in grado di coniugare agricoltura, sostenibilità e valori sociali. Nello specifico, Tersan Puglia ha offerto consulenza agronomica e il fertilizzante Bio Vegetal a tre cooperative agricole pugliesi. In cambio, le cooperative hanno donato una parte dei prodotti raccolti o trasformati a delle associazioni che si occupano di sostegno alimentare per persone bisognose.

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in