- D -

La tua guida all’ambiente dalla a alla z

Discarica

La discarica è il luogo in cui vengono stoccati in maniera permanente i rifiuti indifferenziati. Le discariche autorizzate sono discariche controllate.

Questo vuol dire che devono assicurare il corretto smaltimento evitando che ci sia fuoriuscita di materiale inquinante verso l’ambiente esterno. Ciò avviene con la realizzazione di barriere di impermeabilizzazione, sistemi di drenaggio del percolato e pozzi di captazione del biogas. Infatti i materiali organici che finiscono in discarica, sottraendolo al più corretto recupero tramite compostaggio, per i naturali processi di decomposizione anaerobica producono percolato (un liquido ricco di batteri) e biogas, altamente inquinanti per i terreni e le falde acquifere e per l’atmosfera.

Per questo in discarica devono finire solo rifiuti trattati, residuo di precedenti processi di recupero e riciclo, o anche di biostabilizzazione, e le ceneri derivanti dall’incenerimento. Eppure, come testimoniato da numerosi rapporti sul trattamento di rifiuti, in Italia quasi la metà dei rifiuti prodotti (il 49%) finisce in discarica, contro una media Europa del 30%.

Digestione anaerobica

La digestione anaerobica è un processo di metabolizzazione della sostanza organica da parte di microrganismi in assenza di ossigeno. Sottoprodotti del processo sono il biogas e il digestato.

monogramma_tersan
DIAMO AI RIFIUTI ORGANICI UNA NUOVA VITA
CONDIVIDI
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online.